Introduzione alla sostenibilità Parte 2

Status Attuale
Not Enrolled
Prezzo
€49,00

Struttura del Corso

Il corso intende mostrare e spiegare il valore e l’urgenza della sostenibilità, cercando di argomentare cosa, perché e come.  

  • Lezione 1 Sostenibilità ambientale: perché e come (parte 1)
  • Lezione 2 Sostenibilità ambientale: perché e come (parte 2)

Docente: Marcello Di Paola: Research and Teaching Fellow, Political Philosophy and Sostenabitaly – LUISS;

  • La principale minaccia visibile nell’antropocene è la perdita di biodiversità e più in generale la crisi ambientale. Vivere la sostenibilità dentro l’antropocene richiede di ampliare l’orizzonte e considerare tutti gli ecosistemi. Siamo in grado di fare un percorso culturale e di riflessione nel pensare al nostro modo di vivere nell’antropocene?
  • Vivere nell’antropocene si tratta di curare non solo l’ambiente ma anche le relazioni e gli ecosistemi umani.
  • Alcune tracce di dibattito e approfondimento sono: – Sostenibilità e antropocene possono coesistere? – Che funzione ha l’ambiente nell’antropocene? – La perdita di biodiversità e degli ecosistemi è irreversibile? – Come passare da governare a curare, anche le relazioni?
  • Lezione 3 Sostenibilità economica e sociale: perché e come (parte 1)
  • Lezione 4 Sostenibilità economica e sociale: perché e come (parte 2)

Vittorio Pelligra: Associated Professor of Economic Policy, Economics of Information and Innovation, Behavioral Economics – UniCa

  • L’homo oeconomicus, per certi versi, potrebbe essere un uomo virtuoso, efficiente ed efficace; ma egli è anche sostenibile? Per la dimensione economico forse sì ma per ambiente e società non propriamente.
  • Alcune tracce di dibattito e approfondimento sono:
  • Perché l’homo oeconomicus non vive a pieno la sostenibilità?
  • Come passare dalla sostenibilità economica a quella ambientale e sociale? –
  • Come essere un manager sostenibile e un homo reciprocans?
  • Lezione 5 Sostenibilità digitale: perché e come (parte 1)
  • Lezione 6 Sostenibilità digitale: perché e come (parte 2)

Cosimo Accoto: Filosofo – Connection Science Fellow at MIT;

  • Andare alla scoperta del nuovo mondo digitale significa dare le coordinate giuste affinché si possa generare e costruire una cittadinanza digitale giusta, equa e solidale dove la partecipazione non solo è garantita ma anche tutelate. Questo processo culturale intende condurre all’interno della declinazione della sostenibilità nel digitale ovvero rispondere ad alcune domande che possano aprire altrettante suggestioni alle quali non c’è una sola risposta.
  • Cosa si intende quindi con sostenibilità digitale? Si tratta di innescare un percorso nel quale giovani, imprenditori ed enti locali possono districarsi e offrire risposte concrete.
  • Alcune tracce di dibattito e approfondimento sono:
  • Come può il digitale essere sostenibile dal punto di vista economico, ambientale e sociale? –
  • Che tipo di governance o politiche sono necessarie per la sostenibilità digitale?
  • Come unire locale (identità locali, piccole-medie imprese, piccoli Comuni) al globale aperto dal digitale?
  • Lezione 7 Sostenibilità nelle organizzazioni: perché e come (parte 1)
  • Lezione 8 Sostenibilità nelle organizzazioni: Perché e come (parte 2)

Gabriele Gabrielli: Ideatore SostenabItaly e Consigliere Delegato People Management Lab. Presidente Fondazione Lavoroperlapersona;

  • L’impresa può essere considerata uno dei principali contesti in cui la sostenibilità sta emergendo; si pensi più di tutti all’economia circolare. Esiste però una dimensione della sostenibilità, quella socio-organizzativa, che necessita ancora di una chiarificazione da parte delle realtà imprenditoriali.
  • Alcune tracce di dibattito e approfondimento sono:
  • Cosa si intende per sostenibilità organizzativa? È solo una questione di welfare?
  • Come formare le risorse umane (dall’AD all’impiegato) al passaggio tra fabbrica e impresa 4.0?
  • Quali politiche e come è cambiato il mercato del lavoro?
  • Lezione 9 Sostenibilità Globale e locale: perché e come (parte 1)
  • Lezione 10 Sostenibilità Globale e locale: perché e come (parte 2)

Elena Granata: Associated Professor of Urbanistic at Politecnico di Milano;

  • Il processo di urbanizzazione della sostenibilità si articola, per certi versi, nella declinazione di una identità e progettazione locale. Si tratta di unire e collegare molti elementi per creare un’unica comunità. È un processo di sostenibilità che mette al centro gli spazi urbani e il ruolo dei cittadini.
  • Alcune tracce di dibattito e approfondimento sono:
  • Esiste una città sostenibile?
  • La sostenibilità è solo per le grandi metropoli o anche i piccoli comuni?
  • Come unire locale (identità locali, piccole-medie imprese, piccoli Comuni) al globale?
  • Lezione 11 Relazioni sostenibilit: perché e come(parte 1)
  • Lezione 12 Relazioni sostenibili: perché e come (parte 2)

Luca Alici: Associated Professor of Political Philosophy – UniPG.

  • La dimensione sociale della sostenibilità non può essere tralasciata, per certi versi è quella più nascosta e difficile da vedere ma è quella che, fondandosi sulle relazioni umane, genera felicità e inter-esse. Essere tra gli esseri, in maniera consapevole, reciproca e solidale è la sfida della sostenibilità.
  • Alcune tracce di dibattito e approfondimento sono:
  • Quali competenze sono necessarie per creare relazioni sostenibili ovvero “da consegnare alle generazioni future”?
  • Siamo consapevoli di essere “animali sociali” e che per avere ben-essere sono necessarie le relazioni?
  • Qual è il valore aggiunto del fare le cose insieme?

Cosa Imparerai

Premessa

L’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile traccia gli Obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goal’s – SDG’s), articolati in 169 Target da raggiungere entro il 2030. Un documento che guarda al futuro con un’implicita critica al passato: l’attuale modello di sviluppo non funziona più, è una vera minaccia per il nostro ecosistema, non solo sul piano ambientale, ma anche su quello economico e sociale.

Perché la sostenibilità?

Sostenibilità è una parola alla quale ancora troppo poco si guarda nella sua accezione più ampia. Persino nel mondo delle imprese. Come anticipato in introduzione alla sostenibilità ‘le imprese sono organismi di persone che si mettono in relazione tra loro per raggiungere un obiettivo, ma se non educhiamo le persone a una gestione sostenibile delle relazioni non possiamo pensare di generare imprese sostenibili. È necessario quindi guardare alla sostenibilità non semplicemente come quell’insieme di comportamenti responsabili che riducono l’impatto negativo nell’ambiente, ma come il cambio radicale di paradigma attraverso il quale dare forma concreta alla reciprocità tra le persone, alla responsabilità nel prendersi cura del proprio contesto di riferimento, alla capacità di agire per il domani e non per l’oggi.

È così che arriviamo a recepire integralmente il paradigma della sostenibilità, perderlo completamente nella sua unica accezione ambientale, e cominciare a pensare in maniera sostenibile.

In questo corso, docenti ed esperti cercano di approfondire il tema della sostenibiltà sotto le proprie aree di competenza:

  • Ambiente;
  • Digitale;
  • Economica;
  • Lavoro;
  • Territorio;
  • Relazioni.

    A chi è rivolto il Corso

    A imprese che intendono offrire alle proprie risorse, a tutti i livelli, un percorso di accompagnamento verso la sostenibilità integrale che possa genere sviluppo anche economico ma soprattutto sociale e ambientale.

    A professionisti, consulenti e free lance che vogliono ascoltare una visione teorica da poter utilizzare nel proprio operato.

    A studenti per arricchire la propria conoscenza sul tema della sostenibilità ed amministratori pubblici per comprendere dove stiamo andando.

    I docenti del Corso

    • Marcello Di Paola: Research and Teaching Fellow, Political Philosophy and Sostenabitaly – LUISS;
    • Vittorio Pelligra: Associated Professor of Economic Policy, Economics of Information and Innovation, Behavioral Economics – UniCa;   
    • Cosimo Accoto: Filosofo – Connection Science Fellow at MIT;
    • Gabriele Gabrielli: Ideatore SostenabItaly e Consigliere Delegato People Management Lab. Presidente Fondazione Lavoroperlapersona;
    • Elena Granata: Associated Professor of Urbanistic at Politecnico di Milano;
    • Luca Alici: Associated Professor of Political Philosophy – UniPG.
    Scopri tutti i nostri abbonamenti
    Carrello